Giorgio Fossa designato nuovo presidente di Fondimpresa

Mar, 28/04/2009

Giorgio Fossa è stato designato nuovo presidente di Fondimpresa. Il Fondo interprofessionale per la formazione continua gestito bilateralmente da Confindustria, Cgil, Cisl e Uil ha rinnovato le cariche del Consiglio di amministrazione, che resterà in carica per il prossimo triennio. Cambia anche il vicepresidente: ad Antonio Messia, Uil, succede in pectore Luciano Silvestri, Cgil. Confermati i componenti del Cda designati da Confindustria, Giorgio Usai e Giancarlo Coccia, dalla Cisl, Stefania Vannucci e, per la Uil, Antonio Messia. Fossa prenderà il posto di Benito Benedini, che ha guidato Fondimpresa fin dalla sua costituzione, nel 2004.

68.000 imprese aderenti per oltre 3.200.000 occupati, in cinque anni Fondimpresa ha investito nella formazione dei lavoratori oltre 325.000 milioni di euro. Obiettivo del Fondo, non solo diffondere la formazione continua ma tararla sulle esigenze concrete del mondo del lavoro e portarla dove è più necessaria: imprese di minori dimensioni, lavoratori a rischio, aree geografiche in difficoltà. I risultati parlano da soli: 540.000 lavoratori coinvolti nella formazione in 5 anni. Tra questi, 440.000 sono stati formati negli ultimi 2 anni, con una forte attenzione alle cosiddette fasce deboli. Oltre il 30%, infatti, appartiene alla categoria a rischio degli over 45. Oltre il 28% è donna, a fronte di una percentuale di forza lavoro femminile del 21,89% nei settori interessati (prevalentemente, metalmeccanico, costruzioni, trasporti, tessile e agroalimentare). Oltre un terzo dei lavoratori che hanno partecipato alle attività finanziate da Fondimpresa dal 2007 ad oggi ha un titolo di studio pari o inferiore alla licenza media. A caratterizzare l’attività del Fondo, una forte attenzione alla piccola e media impresa, che costituisce il 97% delle aderenti al Fondo e ben il 90% delle beneficiarie del Conto di Sistema e oltre il 50% delle beneficiarie del Conto Formazione, i due canali di finanziamento del Fondo. Ingente, l’impegno per la formazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, con oltre 60 milioni di investimento.

Fossa, presidente di Confindustria dal 1996 al 2000, raccoglie dunque un’eredità impegnativa. “La formazione continua è preziosa. Da imprenditore so per esperienza diretta quanto sia fondamentale avere in azienda un continuo rinnovarsi di conoscenza e quanto sia positivo per i lavoratori, sia sul piano pratico che di motivazioni. Ma so anche quanto è difficile trovare il modo giusto per fare formazione in modo davvero utile ed efficace. Fondimpresa lo ha fatto, in questi anni. Sono convinto che l’attività del Fondo vada portata a un livello ancora più diffuso, raggiungendo i lavoratori e le imprese che non è ancora riuscita a raggiungere cercando di interpretarne al meglio le esigenze. Questo Fondo, in un tempo relativamente breve, ha dimostrato che le parti sociali, gestendosi in autonomia, possono ottenere risultati efficienti, a costi contenuti e in tempi rapidi. E’ un ottimo esempio di flessibilità che offre vantaggi a tutti. Il mio impegno sarà di accrescere e migliorare quanto già ha fatto Fondimpresa in questi anni”.

Documentazione