Da Fondimpresa 36 milioni di euro per la formazione sulla sicurezza sul lavoro

Mer, 14/01/2009

Quasi 25 milioni di euro aggiudicati nel 2008, altri 12 milioni disponibili nel 2009 con gli Avvisi per la formazione sulla sicurezza sul lavoro. Dal Fondo interprofessionale per la formazione continua di Confindustria Cgil Cisl e Uil risposte concrete a una questione prioritaria, con il rilancio di un’iniziativa di grande successo presso imprese e lavoratori.

Fondimpresa rilancia la sua scommessa sulla formazione in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Con il nuovo bando del 2009, il primo dell’anno, sono disponibili 12 milioni di euro per finanziare piani formativi dedicati a questi temi. L’iniziativa ricalca quella lanciata nel 2008, che ha riscosso un successo oltre ogni aspettativa. Il livello qualitativo e quantitativo delle domande presentate dalle imprese italiane (89 per la prima scadenza, 151 per la seconda) ha indotto a portare lo stanziamento complessivo per il 2008 da 12 a 24,7 milioni di euro, già assegnati, finanziando in tutto 147 piani (www.fondimpresa.it).

Tra 2008 e 2009, quindi, il Fondo interprofessionale per la formazione continua gestito bilateralmente da Confindustria, Cgil Cisl e Uil mette a disposizione oltre 36 milioni di finanziamenti per prevenire, tramite l’arma vincente della formazione, il problema degli incidenti sul lavoro e diffondere la cultura della sicurezza. Ma oltre allo strumento degli Avvisi specialistici, la promozione della formazione in materia è stata una costante fin dai primi passi di Fondimpresa, sia tramite iniziative dedicate che con la ordinaria attività: in tutti i piani formativi è possibile includere la tematica sicurezza sul lavoro, che viene anche premiata in termini di punteggio. Già nel 2005, ancora in fase di start up, il Fondo ha finanziato un unico grande piano sulla sicurezza nel settore edile. Tra 2004 e 2005, circa 17.000 lavoratori (il 17% del totale) sono stati coinvolti in azioni formative mirate. Dall’inizio della sua attività, Fondimpresa ha già impegnato oltre 60 milioni di euro per la formazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

“L’esperienza del 2008 è stata tale da non lasciar dubbi: la nostra percezione sulla necessità delle imprese di un’iniziativa specifica si è dimostrata esatta – spiega Michele Lignola, direttore di Fondimpresa -. L’Avviso ha colto sul nascere una problematica diffusa e ha offerto una soluzione che supera tutti gli ostacoli tradizionalmente legati alla diffusione della formazione”. Ogni azienda, infatti, progetta su misura la formazione che le è necessaria e non deve attendere mesi e mesi per sapere se il suo progetto verrà finanziato. Con l’Avviso 1/2008, tra la presentazione delle domande e la pubblicazione dei risultati sono passati meno di tre mesi. “I Fondi interprofessionali – osserva Lignola – scontano il peso di esperienze negative del passato sulla formazione finanziata. L’opportunità che abbiamo offerto, per le sue caratteristiche di qualità, trasparenza ed efficacia, è la testimonianza più credibile che la gestione bilaterale è in grado di realizzare una formazione davvero utile e tempestiva. A giudicare dalla risposta delle aziende, questo messaggio sembra essere arrivato e speriamo che si diffonda sempre di più”.

Documentazione