IL FONDO INTERPROFESSIONALE PER LA FORMAZIONE
     CONTINUA PIU' VICINO ALLA TUA IMPRESA
Link a documento o URL esterno
thumbnail
Finanziamento complessivo richiesto dagli enti di cui alla lettera b) dell'art. 11.

L'art. 11 dell'Avviso n. 3/2015 prevede, tra l'altro, che possono presentare, nei termini stabiliti, domanda di finanziamento: "gli enti già iscritti, alla data di presentazione della domanda di finanziamento, nell'Elenco dei Soggetti Proponenti qualificati da Fondimpresa, per la categoria III dell'innovazione tecnologica di processo e di prodotto, nel limite della classe di importo e dell'ambito territoriale di iscrizione. Sono esclusi gli operatori oggetto di sospensione o revoca della qualificazione prima dell'approvazione della domanda di finanziamento. In caso di sospensione o revoca dopo l'approvazione, il finanziamento è revocato, con riconoscimento dei soli costi ammissibili sostenuti fino a tale data".

Il finanziamento complessivo richiesto da ciascun ente di cui alla lettera b) dell'art. 11 dell'Avviso "non può comunque superare la classe di importo per cui è qualificato nella categoria III dell'Elenco dei Soggetti Proponenti. Si applicano, inoltre, le eventuali limitazioni nel finanziamento del singolo Piano vigenti alla data della presentazione della domanda di finanziamento, conseguenti a verifiche della capacità realizzativa su Avvisi del Conto di Sistema precedenti alla sua qualificazione."
Difatti, ai sensi dell'art. 5.3 del Regolamento istitutivo dell'Elenco dei Soggetti Proponenti sul Conto di Sistema, le classi di importo per le quali l'Operatore è qualificato all'interno di ciascuna categoria "determinano il finanziamento massimo richiedibile, con la presentazione di uno o più Piani formativi, per singolo Avviso del Conto di Sistema di Fondimpresa, o per singola scadenza dell'Avviso con autonoma dotazione finanziaria, comunque nel rispetto dei limiti e delle condizioni previste dall'Avviso medesimo.
Classi di importo:
A. 100.000,00 (centomila) euro.
B. 400.000,00 (quattrocentomila) euro.
C. 700.000,00 (settecentomila) euro.
D. 1.200.000,00 (unmilioneduecentomila) euro.
E. 2.100.000,00 (duemilionicentomila) euro".

Nell'articolo 11 dell'Avviso n. 3/2015 si specifica altresì che, nel rispetto dei requisiti e delle condizioni previste dall'Avviso:
  • "ciascun Soggetto Proponente, singolarmente o in raggruppamento, può presentare domanda di finanziamento sull'Avviso per un numero massimo di 3 (tre) piani formativi";
  • "nel caso di presentazione del Piano in raggruppamento temporaneo tra più enti di cui alla lettera b) del presente articolo, sarà possibile sommare le qualificazioni possedute da ciascun operatore. Tale condizione si applica anche ai consorzi, nel solo caso in cui partecipino all'Avviso insieme con consorziati autonomamente qualificati nella categoria III";
  • "Il finanziamento erogato a consuntivo a ciascun ente di cui alla lettera b) del presente articolo, risultante dalle note debito emesse a seguito della rendicontazione finale dei piani formativi di cui è proponente e attuatore, in forma singola o associata, sommato all'importo degli eventuali affidamenti ricevuti a qualsiasi titolo in altri piani dell'Avviso, risultanti dai relativi rendiconti, non può superare la classe di importo per cui è iscritto nella categoria III dell'Elenco dei Soggetti Proponenti".
12 giugno 2015