IL FONDO INTERPROFESSIONALE PER LA FORMAZIONE
     CONTINUA PIU' VICINO ALLA TUA IMPRESA
Link a documento o URL esterno
thumbnail

Giulio Cesare Capone Direttore Tecnico DOrta Spa

“Le attrezzature da sole non ci assicurano la massima conoscenza, efficacia e innovazione. Solo la formazione ci consente di conoscerle, utilizzarle al meglio e saperle, eventualmente, riparare”

Un’azienda storica nel panorama della disinfestazione e derattizzazione, la D’Orta Spa, nasce come impresa familiare nel 1937 grazie all’intuizione del Commendatore Raffaele D’Orta, che muove i primi passi nell’attività di disinfestazione nel porto di Napoli.

Dalla sua nascita, si sono succedute ben tre generazioni alla guida, creando un punto di riferimento in Campania nel vastissimo campo delle bonifiche ambientali da infestanti e nella più ampia, complessa e moderna concezione di Pest Control. 

Personale tecnico altamente specializzato, attrezzature e tecnologie sempre nuove, un’officina di produzione non bastano a raccontare oltre 80 anni di attività. C’è infatti un bagaglio di esperienza considerevole che, accantto agli altri elementi, permette alla D’ORTA S.p.A. di operare a qualsiasi livello di complessità, in totale autonomia risolvendo tutte le problematiche, con risultati eccellenti e nel rispetto dell’Ambiente. Che in sintesi significa perseguire la propria missione con competenza, eticità e rispetto per l’individuo, per l’ambiente e per le comunità entro cui opera.

A Giulio Cesare Capone, Direttore Tecnico dell’azienda, chiediamo quale sia stata la loro esperienza di azienda in termini di formazione. 
“Un’esperienza più che positiva – ci racconta - che ha permesso di portare in azienda professionalità che ci hanno permesso di crescere e di conquistare una fetta di mercato ulteriore. Senza Fondimpresa non avremmo potuto spostare i nostri operatori in aula e far si che loro trasmettessero nuove competenze ai colleghi, siamo migliorati nell’utilizzo di strumenti avanzati, la stessa pandemia ci ha messo di fronte a prove importanti: le emergenze correnti tolgono tempo alle attività che costituiscono il nostro core business e mettono sotto pressione i nostri operatori, quindi abbiamo assunto ed abbiamo formato nuovo personale”.

Quanto la formazione ha aiutato a raggiungere obiettivi importanti che diversamente sarebbe stato difficile raggiungere? 
“Noi investiamo in modo importante in innovazione ed attrezzature, per tenere testa alle multinazionali del settore, con altre aziende leader in altre regioni abbiamo formato una rete di impresa, la Rete Italiana Disinfestatori. Ma l’attrezzatura da sola non ci assicura la massima efficacia, non ci garantisce di saperla usare nel miglior modo possibile, la formazione ci consente di conoscerla, utilizzarla al meglio e saperla, eventualmente, riparare. Mettere a contatto chi ha realizzato le attrezzature con chi le utilizza o le ripara ci ha consentito di avere un quid che altri non avranno mai”.

Quante persone avete formato nel vostro ultimo piano formativo?
“Abbiamo formato 5 operatori, che sono stati in aula per 38 ore di cui 20 ore di uso e manutenzione apparecchiature per disinfezione e disinfestazione e 18 ore di manipolazione di prodotti chimici per disinfestazione e disinfezione. L’innovazione costante e la capacità analitica sono aspetti imprescindibili della nostra cultura aziendale. Corsi di formazione ed addestramento, con lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche, arricchiscono i nostri tecnici. La conoscenza e la competenza contraddistinguono il nostro operato”.